top of page

Spesso a Spasso

  • FugainFamiglia

Andermatt - Realp in bici



In una pigra domenica di settembre dove il sole fatica a uscire dalle nuvole e proprio per questo fatichiamo a deciderci sul da farsi, proviamo a consultare le previsioni meteo oltralpe. Ci rendiamo subito conto che pochi chilometri da noi splende il sole e così decidiamo di andare a prendercelo tutto! Le biciclette sono cariche, il pranzo al sacco è pronto, quindi… pronti, partenza e via!

Questa gita è praticabile in tutte le stagioni, a noi piace molto anche in inverno quando invece di equipaggiarci con le biciclette prendiamo …le slitte! Andermatt si trova a 1444 m di altitudine ed è situato nel cuore dei passi alpini svizzeri: nei dintorni se ne contano ben otto! In inverno Andermatt offre diversi comprensori sciistici, oltre 100 km di percorsi per le racchette (o ciaspole, che dir si voglia) e diversi sentieri escursionisti invernali che permettono di passeggiare nella natura. In estate c’è la possibilità di compiere numerose escursioni in una natura variegata con innumerevoli laghetti alpini. Si può invece sempre ammirare il monumento a Suvorov e le gole della Schollenen, come pure il treno a vapore del passo del Furka.

Ma veniamo a noi! Lasciamo l’auto nei pressi del golf club di Andermatt dove si trova un comodo parcheggio a pagamento. Scarichiamo le biciclette dall’auto, ci prepariamo e partiamo immediatamente lungo il sentiero sterrato che costeggia i campi da golf. Il panorama è spettacolare perché da un lato possiamo ammirare le enormi distese di prati verdi e super curati del golf, mentre l’altra godiamo della pace che ci offre il fiume Reuss. Da segnalare che in questi tratti è presente pure una mostra di sculture all’aria aperta, cosa che rende ancora più divertente l’uscita perché i bambini si divertono a cercare opere d’arte sparse qua e là.


Senza fare alcuna fatica, in un paesaggio da cartolina caratterizzato da fattorie, pascoli e mucche, in breve tempo raggiungiamo il villaggio di Hospental. Qui in inverno ci fermiamo a mangiare qualcosa di caldo e poi rientriamo, ma ora…

…Decidiamo di continuare, in fondo in bicicletta lo sforzo è minimo! Continuiamo quindi a percorrere la stradina asfaltata (a tratti sterrata) chiacchierando e ridendo. Senza nemmeno rendercene arriviamo a Realp (1538 msm).

Qui assistiamo alla simpatica partenza di un trenino per automobili: le porterà nel Canton Vallese. Per i bambini è stato molto divertente osservare le automobili salire sul treno, non è una cosa che si vede tutti i giorni! Decidiamo di fermarci a bere qualcosa, ce lo siamo meritato. Soprattutto Emanuele che era l’unico senza bicicletta elettrica… e non ha mancato di farcelo notare! Rientriamo ad Andermatt seguendo esattamente lo stesso percorso dell’andata. In totale abbiamo percorso circa una ventina di chilometri senza renderci conto e su terreno pianeggiante, a tratti sterrato, a tratti asfaltato. Tutto molto bello! Ci fermiamo in centro ad Andermatt a fare merenda: io ho un debole per questa cittadina! Mi piace tantissimo attraversare il paese e le vie che portano al centro percorribili comodamente in automobile.

Al rientro percorriamo il passo del San Gottardo. Giunti quasi alla vetta ci rendiamo conto di un ristorante particolare che pare essere aperto. Ma questa è un’altra storia… Leggete il nostro articolo sulla claustra.



Logo_edited.jpg
bottom of page