top of page

Spesso a Spasso

  • FugainFamiglia

L’Alpe di Siusi in bici




L’Alpe di Siusi (Seiseralm)


Ci sono diverse modalità per raggiungere l’Alpe di Siusi, la più comoda è sicuramente prendere la cabinovia che parte da Siusi e in breve tempo vi catapulterà a Compaccio, luogo di partenza per attività e escursioni di vario genere.


La più economica è però quella di arrivarci in auto. Il problema è che occorre partire presto perché la strada che porta all’Alpe di Siusi viene chiusa al traffico a partire dalle nove del mattino! Da quel momento l’accesso è consentito solamente ai veicoli che hanno un permesso speciale (che solitamente consegnano gli hotel ai loro clienti).



Noi, essendoci svegliati di buon mattino, ne abbiamo approfittato per partire di buona lena e raggiungere l’Alpe comodamente in auto. Ci siamo recati in un negozio di sport e abbiamo noleggiato delle biciclette. Una per me, una per Matteo e un carretto per trasportare i bimbi. Anzi no, la bambina! Il venditore ci ha infatti offerto la possibilità di una bici elettrica pure per Emanuele, il quale si è illuminato all’istante!



Tour in bicicletta tra le malghe


Pronti, partenza, via! Abbiamo quindi percorso la via del giogo, una strada di cui mi sono follemente innamorata! In ogni stagione regala panorami meravigliosi attraversando pascoli e incrociando baite montane. In bicicletta si arriva piuttosto in fretta in vetta, ma anche a piedi è facilmente percorribile perché la salita è molto costante e non troppo ripida.



Abbiamo incrociato l’hotel Santner, per poi raggiungere l’hotel Panorama e arrivare infine in vetta, all’hotel Goldknopf.



Da lì siamo ridiscesi per una breve tratta e abbiamo raggiunto la baita Edlweiss, dove ci siamo fermati a gustare un aperitivo e godere dello splendido panorama.




Qui c’è un bellissimo laghetto (della cui esistenza in inverno non ci eravamo mai accorti!) con tanti pesci, giochi per i bambini, animali e una slackline sulla quale testare il proprio equilibrio!



Abbiamo poi seguito la strada che ci ha condotti di nuovo in pianura, e da lì siamo risaliti dal versante opposto raggiungendo la malga Sanon.



Qui abbiamo gustato un pranzo con piatti tipici altoatesini: non possono certo mancare i canederli, i kaiserschmarrn e un piatto di salumi tipici!



Con le mani semi congelate siamo rientrati da dove è cominciato tutto e abbiamo riconsegnato le bici. In bicicletta è meraviglioso anche perché si possono ammirare luoghi che a piedi si fatica a raggiungere, su comode strade sterrate o addirittura asfaltate. In breve tempo abbiamo potuto ammirare davvero parecchi luoghi, visitare diverse malghe tipiche, goderci davvero moltissimo di ciò che L’Alpe di Siusi offre.



Logo_edited.jpg
bottom of page