top of page

Spesso a Spasso

  • FugainFamiglia

Faido - Cari' in bici



Siamo pronti per una nuova avventura un po’ fuori dal normale! L’idea è infatti quella di salire da Faido fino a Carì in bicicletta con i bambini al seguito! Eleonora, comoda comoda, se ne starà sul seggiolino sulla mia bicicletta. Ma Emanuele che fine farà? Nessun problema! Il nostro super papà ha elaborato un sistema di traino che fa invidia a chiunque! Partendo da un guinzaglio per cani di quelli che si allungano e si accorciano, ha infatti creato un traino da bicicletta!



Partiamo quindi belli carichi e pieni di energia e sfidiamo la prima salita che da Faido ci porta a Mairengo: bazzecole, in un attimo abbiamo raggiunto la prima tappa!


Riprendiamo quindi con la seconda tappa: dobbiamo raggiungere Osco! In questo caso la tratta è un po’ più lunga ma ci regala l’incontro in un prato con dei bellissimi lama che ovviamente ci fermiamo ad ammirare!

Attraversiamo il pittoresco paese di Osco e ci prepariamo per la terza tratta, che ci porterà fino a Tarnolgio.


Questo percorso si addentra sempre più in un bel bosco e la salita si fa a poco a poco sempre più ripida. Con la scusa di scattare qualche foto riusciamo a fare delle pausette per tirare il fiato senza dare nell’occhio! Ad un tratto vediamo una mandria di cavalli sulla strada che dobbiamo superare, che spettacolo! I cavalieri notano la nostra presenza e fermano i cavalli sul lato della strada, così ne approfittiamo per superarli. Superare dei cavalli in salita non è da tutti, vero? 





Arrivati a Tarnolgio prendiamo la strada a sinistra che sale fino a Predelp. Ci siamo quasi!

Ultimissima salita, ci sentiamo come i corridori al giro d’Italia che raggiungono il Monte Zoncolan, ma non molliamo e teniamo duro fino alla fine!


Le nostre fatiche vengono premiate quando raggiungiamo l’agriturismo Alla Meta che ci delizia come sempre con le sue ottime pietanze! Se volete saperne di più cliccate qua http://www.allameta.ch, ne vale la pena!

Ci fermiamo quindi a mangiare, non possiamo perderci gli ottimi gnocchi fatti in casa e il loro meraviglioso roast-beef, i formaggi di loro produzione e tanto altro!


Terminato il pranzo, a pancia piena, inforchiamo nuovamente le nostre biciclette e ripartiamo alla volta di Carì, che raggiungiamo in breve tempo lungo una strada questa volta piuttosto pianeggiante.

Evviva, evviva siamo arrivati, ce l’abbiamo fatta! Che eroi signori, che eroi!


La batteria è quasi al limite, ma ormai è tutta discesa e non ci serve più il motore… ah, ve l’avevo detto che le bici erano elettriche, vero?!! 🤣🤣🤣



Logo_edited.jpg
bottom of page