top of page

Spesso a Spasso

  • FugainFamiglia

Cioss Prato e le sue meraviglie






Per la proposta di oggi ci troviamo in Val Bedretto, a nord del Ticino. Bisogna uscire dall’autostrada ad Airolo e poi prendere la strada che porta al passo della Nufenen. In inverno Cioss Prato si trasforma in una piccola stazione sciistica dove i bambini possono sciare sotto l’occhio dei genitori. Per chi non volesse sciare c’è la possibilità di compiere delle escursioni con le racchette da neve. Dalla partenza dello sci lift infatti c’è un percorso ufficiale lungo circa 4 km. Non appena la neve si scioglie si può approfittarne per svolgere il sentiero naturalistico: un percorso abbastanza semplice di circa 4 km composto da due anelli, indipendenti (ma collegati) l’uno dall’altro: l’anello rosso misura 2,3 km, mentre quello blu 1,7 km. Durante questa passeggiata si possono scoprire alcune curiosità sulla flora e la fauna della valle Bedretto. Ma veniamo a noi! Il parco giochi di Cioss Prato si trova proprio a Bedretto, un comune di poco più di 100 abitanti situato ad un’altezza di 1400 m.s.m.






È unico nel suo genere perché si trova in un luogo fuori da qualsiasi centro abitato ma al quale non manca assolutamente nulla. Il relax per i genitori è assicurato, come pure il divertimento per i bambini che si possono divertire con i vari giochi che il parco offre: scivoli, torri, altalene, giostrine, tirolese, sabbia,... Inoltre vi è un percorso che permette ai bambini di divertirsi un mondo: si possono infatti acquistare delle palline di gomma colorata al distributore (attenzione perché inserendo due franchi uscirà una pallina a caso, non si può scegliere.




Preparate i bambini a questa cosa per evitare malumori in seguito!) e poi partendo dalla sommità della collina queste palline svolgeranno un percorso all’interno del piccolo ruscello che attraversa il parco giochi. A tratti scomparirà, affronterà gallerie, tunnel, si incontreranno alcuni bivi da oltrepassare: coinvolgimento assicurato! I bimbi adorano seguire la loro pallina fino in fondo al percorso! In loco vi è anche la possibilità di visitare la grotta dei minerali: i bambini dai sei anni pagano cinque franchi mentre gli adulti sette franchi… Ne vale davvero la pena! Inoltre, ma non meno importante, vi è la possibilità di pranzare direttamente in loco: vi è infatti un piccolo ristorante che offre cucina calda sul mezzogiorno. Assaggiate gli gnocchi: sono fatti in casa, una bontà! Non potete andarvene inoltre senza aver acquistato un pacchetto di pastefrolle fatte in casa seguendo la ricetta tipica della Valle! Una volta assaggiate tornerete sicuramente, anche solo per quelle! Il tutto è a gestione famigliare, dai volenterosi ed entusiasti Agnese e Marco Leonardi: complimenti a loro!






Logo_edited.jpg
bottom of page